E' una competizione velica, una regata d'altura, ad inviti. Il target coinvolto è rappresentato da tutti i circoli velici, dagli Yacht Club italiani e internazionali. La sfida è impegnativa: una tre giorni di prove costiere tra le isole Egadi e prove sulle boe nello specchio d’acqua tra Favignana e Trapani - una giornata viene dedicata alle prove sulle boe, due giornate ai percorsi costieri; nella giornata dedicata alle prove su boe, vengono disputate due gare.
 L'impianto sportivo è articolato e studiato di concerto con gli interlocutori più qualificati del settore nautico: CONIFIV. Gli atleti coinvolti rappresentano l'intero portato sportivo. I rappresentanti della Aeronautica Militare e della Guardia di Finanza, le Capitanerie di Porto, la sicurezza.
Ma le barche, gli atleti, la sfida sono anche testimoni di una territorialità che travalica i confini regionali; di un'attenzione all'ambiente che è sempre posizionata al centro di ogni comunicazione; di un'architettura comunicazionale che, pur non prescindendo dall'aspetto sportivo, fotografa, seleziona, registra, visualizza un nuovo modello di comunicazione territoriale.
Il territorio è al centro della comunicazione. E la comunicazione è il volano promozionale dell’evento velico. Un continuum che passa per: sport, ambiente, sicurezza, visibilità, territorialità, marketing.

Si salpa a settembre. Si vive a Favignana.